2002/2022: 20 ANNI CON L'UTE

Il 16, il 17 e il 18 giugno scorsi, l'UTE di Cassano delle Murge ha festeggiato i suoi primi 20 anni di attività. I mesi e i giorni che hanno preceduto la "Festa del Ventennale" sono stati intensi, a volte frenetici, ansiogeni... ma l'energia, la passione, la vitalità che sono state messe in campo, ci hanno rinvigorito, ci hanno fatto sentire più uniti, impegnati tutti verso un unico obiettivo. Il messaggio che abbiamo voluto lanciare è che l'UTE è un avamposto di cultura e di socializzazione, una realtà che rompe la cortina della solitudine in cui spesso si rischia di cadere quando si smette di avere un ruolo attivo nella società. Muoversi, non farsi prendere dalla malinconia, essere curiosi, approfondire quello che si sa già e scoprire quello che ancora non si sa... questo il senso della nostra esistenza e lo spiega molto bene il nostro Inno "Vieni con noi!". Organizzare questa festa è stata una sfida! Abbiamo voluto osare: oltre alle attività che ormai ci sono congeniali, come la mostra dei lavori, le performance di teatro, danza e canto corale, abbiamo voluto proporre qualcosa di nuovo, di inedito come la proiezione di un video mapping, interamente finanziato dalla Banca di Credito Cooperativo di Cassano delle Murge e Tolve, nostro principale sponsor.
Alla nostra festa abbiamo voluto dedicare ben tre giornate, conferendo una struttura ed un significato attraverso ciò che ogni evento rappresenta nei contenuti e nei luoghi:
16 giugno - TESTIMONIANZE E RICORDI: una mostra nella nostra sede, dove tutto è cominciato
17 giugno - TRADIZIONI E RIFLESSIONI: uno spettacolo teatrale e le riflessioni emerse dal Concorso in un altro luogo, a significare l’apertura al territorio
18 giugno - IMMAGINI, EMOZIONI, VISION: in piazza, nel luogo simbolo della città, il racconto emozionale delle nostre attività ed esperienze con diversi linguaggi

IL CONSIGLIO DIRETTIVO INFORMA

  • QUI troverete i nominativi dei vincitori del Concorso "20 anni con l'UTE", i loro lavori e le motivazioni che hanno portato la commissione ad assegnare loro il 1° posto per la propria sezione.
  • Ancora un sentito grazie ai nostri supporters:
    Banca di Credito Cooperativo di Cassano e Tolve (main sponsor)
    Comune Cassano delle Murge (patrocinio)
    Istituto Acustico Maico - Arganese & Partners Studio Commerciale - Marvulli Immobiliare di Tony Marvulli - Auto Center D’Ambrosio - Farmacia Madonna degli Angeli - Gold Gym Fitness Center - Ottica Miale - Il Portico dei Fiori di Francesco Smaldino - Luce Parrucchieri - Intimoda Abbigliamento Intimo - Cartolibreria Il Papiro - Prestige Fiori by Angela - GVG Network - Tecnoimpianti di Vittoriano Domenico Carrasso - Boutique del Fiore di Pietro Zeverino - Dominus Osteria di Murgia - Domy (Lei e Lui) Hair&Beauty - Grafiche Monfreda - Oleificio Sociale Cassano delle Murge Fantasia dei Preziosi - Campanale - Studio Giorgio - Studio Tecnico ing. Rocco Latorre
TUTTE LE NEWS

DA PARTE DELLA PRESIDENTE

Partendo dalla mia esperienza, raccoglierò in questo nuovo SPAZIO pensieri, poesie, aforismi e personali considerazioni su momenti di vita vissuta all’interno della nostra Associazione, con la speranza di offrire a chi legge utili spunti di riflessione. E per quanti vorranno esprimere le proprie osservazioni, sarà sempre attiva la rubrica “Cara Ute, ti scrivo”. In ogni caso, come per tutti gli altri, anche per questo spazio saranno graditi i vostri commenti.
POSSIAMO ANCORA PARLARE DI PASSIONE CIVILE?
Venerdì 18 marzo u.s. si è tenuto presso la nostra sede UTE, l'incontro di presentazione del libro "Maria Colamonaco, la politica femminile in Puglia" che ripercorre le esperienze di vita, di lotta e di impegno politico e sociale di Maria Colamonaco, nata a Santeramo in Colle nel 1927 e morta a Bari all’età di 90 anni. Protagonista al femminile della storia politica murgiana e pugliese, è stata un esempio di tenacia, di determinazione e di passione nella difesa degli ideali democratici ed in particolare dei diritti delle donne. (Continua a leggere)
UNA CONFERENZA DEDICATA A NOI
In un momento storico davvero complesso, funestato dal conflitto russo-ucraino e ancora interessato dal coronavirus, che continua imperterrito la sua corsa, a fronte di un progressivo e tenace ritorno alla “normalità”, noi dell’UTE di Cassano Murge abbiamo voluto, coraggiosamente, organizzare dal vivo la Conferenza “Gli anziani nella pandemia. Riflessioni a più voci” per fare il punto sulla situazione pandemica e poter cogliere segnali di ripresa e di speranza per un ritrovato benessere. (Leggi il testo completo)


LEGGI TUTTE

FACEBOOK

CHI SIAMO

L’Università della Terza Età di Cassano Murge è un’associazione culturale senza fini di lucro fondata il 15 maggio 2002, associata Federuni dal 2004 e iscritta all’Albo Regionale del Volontariato.
Ha lo scopo di:
- contribuire alla crescita culturale degli iscritti attraverso l’attivazione di corsi d’interesse culturale generale, di formazione e di educazione;
- favorire la partecipazione degli iscritti alla vita sociale attraverso la realizzazione di iniziative culturali e ricreative quali: seminari, conferenze, convegni, concerti, spettacoli teatrali, uscite didattiche ed altro, operando un confronto tra culture e generazioni;
- promuovere iniziative per migliorare la qualità della vita e valorizzare le risorse storico-culturali, naturali-ambientali e folcloristiche del territorio.

L’UTE di Cassano Murge ha sede in via Vittorio Emanuele III n. 38, in una posizione centrale del paese, grazie alla generosità di un socio fondatore, il dott. Giuseppe Albenzio, notaio, che ha ceduto all’Università, in comodato gratuito, uno splendido palazzo, accuratamente restaurato. È uno stabile composto da cinque comode aule, un’aula magna, una biblioteca, una segreteria, un ingresso con due disimpegni. Ha anche l’accesso facilitato per i portatori di handicap.

L'Università della terza età di Cassano Murge, per la Federuni, ha organizzato ed ospitato due incontri interregionali del mezzogiorno:
"Difficoltà della trasmissione culturale nella società odierna" (21 marzo 2009);
”Convegno del Sud” (11 marzo 2017).

EVENTI

03/06/2022 - Venerdì letterari
Incontriamo i libri
L'ARMINUTA di Donatella Di Pietrantonio

A cura di Mariolina Cecere e Nuccia Ventafridda
Aula Magna UTE, ore 18:00 (locandina)
27/05/2022 - Venerdì letterari
L'URAGANO ALL'IMPROVVISO di MARIA PATRIZIA CASUCCI
Aula Magna UTE, ore 18:00 (locandina)
24/05/2022 - Incontri culturali
Anteprima LA CULTURA DELLA LEGALITA'
A cura della Presidente Utilia Di Leone
Aula magna UTE, ore 18:00 (locandina)
TUTTI GLI EVENTI

LIBRO ANCH’IO


Ognuno di noi può diventare "moltiplicatore" di lettura e quindi di cultura. Abbiamo letto un libro che ci è piaciuto e che ci ha lasciato in consegna un messaggio importante? Bene, possiamo segnalarlo in questo spazio, accompagnando l'indicazione del Titolo e dell'Autore con un nostro breve commento da cui si evinca il tema trattato. I suggerimenti potranno essere inviati via mail all’indirizzo utecassanomurge@libero.it o tramite messaggio WhatsApp al n. 328 382 6390.


L'amica e collega Mariolina Cecere mi ha regalato un libro, una strenna natalizia graditissima: "Gente del sud" di Raffaello Mastrolonardo. Sono felicissima di segnalarlo in questa rubrica, frequentata da lettori attenti e appassionati. L'opera abbraccia un tempo che va dalla prima guerra mondiale ai giorni nostri. Ho amato tanto questo romanzo che parla di noi, della nostra gente, della nostra Murgia, avara e generosa, aspra e densa di passioni. Vi ho trovato l'impronta degli avi, l'atavica lotta delle classi proletarie, la storia delle persone comuni che si intreccia con la tragedia di due guerre mondiali e diventa epopea e destino.
Dorina Percoco
Il tram di Natale - La notte di Natale un neonato viene abbandonato sul sedile di un tram. Una fermata dopo l'altra, salgono i passeggeri e la scoperta del bambino genera come un cortocircuito emotivo: quel presepe in movimento diventa un palcoscenico dove ogni personaggio racconta la sua storia ma "urla" anche l'esigenza di un mondo migliore... Quello del tram è un viaggio sospeso tra le sofferenze della vita e il desiderio di Dio, con un finale inatteso e sorprendente. L' autore, Giosuè Calaciura, riesce a raccontare con rara sensibilità una favola contemporanea, sospesa tra incanto e prodigio.


È un piacere presentare ai cari lettori dell’UTE di Cassano questi due libri, di cui sono autore.
LE SIEPI DEL ROSMARINO - La storia della mia famiglia raccontata nella storia di Cassano; i miei ricordi del paese negli anni '60 e '70.
IL MANOSCRITTO DI JACOBUS - Leggende e misteri di Cassano in un racconto che si sviluppa tra '600 e '700, fino a rivelarsi ai giorni nostri.
Vito Campanale


ALTRI SUGGERIMENTI

CARA UTE, TI SCRIVO…

Questa rubrica vuole essere un invito per tutti noi a riscoprire il piacere di scrivere e raccontare. La scrittura, infatti, ci permette di entrare meglio in contatto con le nostre emozioni, di aprire il cassetto dei ricordi, riavvolgere il filo dei pensieri e lasciare le parole libere di volare. Basta un piccolo spazio bianco per condividere idee, memorie, vissuti, versi, riflessioni, esperienze… e tornare ad essere empaticamente “connessi”!

Gli scritti, necessariamente autentici e possibilmente brevi, dovranno essere inviati all'indirizzo email utecassanomurge@libero.it . I testi saranno raccolti con cura e costituiranno un prezioso almanacco di ogni anno accademico; inoltre i più originali potranno essere subito pubblicati su questo sito. SCRIVETECI!
In questo lungo e altalenante periodo di pandemia mi è tornata in mente una scena del film “Storia di una ladra di libri”, scena in cui donne, bambini, vecchi, avvertiti da una sirena (siamo nella 2° guerra mondiale), corrono a ripararsi nel rifugio più vicino. In esso si sentono mormorii, pianti di bambini, invocazioni… Fra i rifugiati c’è anche la protagonista del film che improvvisamente comincia a narrare ad alta voce una delle tante storie lette. Dopo qualche momento di incredulità, di curiosità fra i presenti, poco alla volta tutto si acquieta, il silenzio sopraggiunge e ognuno si lascia prendere dalla vicenda narrata, quasi dimenticando ciò che accade fuori e che in quel luogo li tiene riuniti. Solo il successivo suono della sirena li riporterà alla cruda realtà. Oggi purtroppo ci troviamo a combattere una guerra contro un nemico invisibile: le sue ferite, anche mortali, non sono annunciate da alcuna sirena e la nostra difesa è rimanere il più possibile nel nostro rifugio, la nostra casa. Pertanto noi prendendo come esempio la protagonista del film, potremmo tacitare “in parte” le nostre lamentele e le nostre paure con la lettura di un buon libro, perché un buon libro sa essere amico, rifugio, evasione, risposta ai nostri interrogativi, conoscenze, approfondimenti… Buona lettura!
A proposito di alcuni modi di dire. Leopardi riporta nello "Zibaldone" una lettera dello scienziato Lorenzo Magalotti il quale nel febbraio 1683 scriveva che gli italiani sono soliti lamentarsi che "le mezze stagioni non ci sono più". Leopardi commentava nell'Ottocento che nei confronti del tempo gli italiani non hanno mai cambiato opinioni.
Giacomo Cecere
Cara UTE, io ci sono stata su quella nave, sulla NAVE della LEGALITÀ e portai con me un gruppo di alunni ed insegnanti della mia Scuola di allora, perché da quel giorno, dal 23 maggio del ’92, dalla strage di Capaci, il mio impegno umano e professionale ebbe un nome e una direzione: educare alla LEGALITÀ. Quelli che seguono sono i ricordi di quel viaggio, un viaggio per non dimenticare…
(Continua a leggere)
Sono i nonni il vero "stato sociale” perché tappano i buchi economici ed assistenziali dei figli e dei nipoti. Sono, i nonni, più ricchi dei loro figli e più sani dei loro genitori (se ancora in vita).
Ma chi sono i nonni di oggi? Quando si sono trasformati da peso in risorsa?

(Continua a leggere)
VEDI DI PIU’

COMMENTI

Cari Soci e Amici della nostra UTE, questa sezione dedicata ai COMMENTI ci sta particolarmente a cuore perché costituisce un filo diretto con voi e tra voi, che siete i destinatari privilegiati di tutte le nostre iniziative. Ci farà piacere quindi ricevere le vostre considerazioni, purché siano costruttive e migliorative. Grazie!

LEGGI I COMMENTI

PUBBLICAZIONI


Chiara Martelli / Vito Campanale
MADONNE DE LA GRAZZJE, FENDANE D’OGNE GRAZZJE
Le preghiere dei nostri avi

DIZIONARIO DEL DIALETTO DI CASSANO DELLE MURGE
Ideato da Antonio Caponio, Chiara Martelli e Giuseppe Musella


I NOSTRI PRIMI DIECI ANNI - 2002/2012
Prefazione di Mons. Giuseppe Dal Ferro, Presidente Nazionale Federuni

Marco Tassielli
LA CITTÀ SULL’ACQUA

Renato Tria / Giuseppe Campanale
CASSANO DELLE MURGE - TOPONOMASTICA E STORIA

L’UOMO E LA PIETRA - PAESAGGIO CHE DIVENTA ARCHITETTURA
Progetto in rete territoriale

Inoltre…

  • PARLIAMOCI (Il giornale dell’UTE di Cassano Murge)
  • LE NOSTRE STORIE 1, 2, 3 (a cura di Vito Campanale, docente corsi omonimi AA.AA. 2012/2013, 2013/2014, 2014/2015)
  • STORIE DI MIGRAZIONI E DI MIGRANTI (a cura di Dora Luiso, docente Corso di Storia Contemporanea A.A. 2005/2006)

CONTATTI


  • Università della Terza Età
    via Vittorio Emanuele III, 38
    70020 Cassano delle Murge BA
  • utecassanomurge@libero.it
  • 328 382 6390